\\ Home Papagnol : Articolo : Stampa
Abbottonate le vostre giacche
Di papagnol (del 19/11/2008 @ 09:30:46, in Gino Pastore, linkato 1748 volte)

come nasce una splendida canzone

Buongiorno a tutti,
anche l'ultimo incontro con Gino Pastore si è rivelato "carico di meraviglie"

  1. Abbiamo parlato a Gino Pastore di Facebook, del FAN CLUB con 260 iscritti, e dell'idea del concerto-raduno di fine Dicembre: si può fare... la data sarà il 29 DICEMBRE
  2. Abbiamo consegnato a Gino Pastore la sua opera omnia, trasferita da cassette a CD (con un bel lavoro di pulizia tracce e rumori), così finalmente potrà accontentare i numerosi ammiratori che chiedono le sue canzoni su CD
  3. Mi ha regalato 2 cose stupende: TUTTI I SUOI TESTI IN ORIGINALE (bellissimo) e una copia di un BOZZETTO-ORIGINALE (non so qual'è il significato di bozzetto originale, ma così ha detto...) che vi mostro
    (click per allargare)
  4. Mi ha raccontato, al solito, alcuni aneddoti interessanti (dopo avermi rimproverato per la questione CUNEGGH-TUMECCH relativa alla canzone NATAL) spiegandomi nel dettaglio cos'è U TUMECCH (ovvero il CAPITONE conservato sotto aceto che si consumava a Natale)

Un aneddoto molto bello ha riguardato la nascita della canzone "APPUNDETV i GIACCHITT" dell'album "A Dsfeid d Barlett", canzone che onestamente ho ascoltato poco e di cui ignoravo il significato....
Invece è carica di significato, è una canzone di PROTESTA contro il sistema politico barlettano dei primi anni '80 (come A MORT D'ARE lo è stata per l'amministrazione degli anni 70).

In breve: all'inizio degli anni 80 a Barletta c'era un assessore, tale CITO, non barlettano, molto famoso per i suoi "imbrùgghili" e le sue cose fatte "sotto.sotto".... succede che Gino Pastore presenta una domanda all'assessore all'urbanistica con un progetto di riqualificazione del tratto di spiaggia che va dall'imbocco del Pantaniello fino a poco prima di Lido Mennea.
Il progetto prevedeva spiaggia, lido attrezzato, piscina con piccolo residence, ristorante e discoteca. Una cosa all'epoca innovativa.....

All'esame della domanda, l'assessore CITO risponde testualmente al nostro GINO:
BELLO QUESTO PROGETTO, COMPLIMENTI... e skànd tà, chess còs iei l'avissa fè fè a ttà? A fèzz iei ch'ì cumbègn mei!!!
TRAD: e secondo te, una cosa così bella la lascio fare a te? Ci penso io con i miei amici...

Il resto è storia, l'assessore dopo un pò è decaduto, non se n'è fatto più niente e la litoranea di Ponente è rimasta quella che conosciamo...
GINO quindi scrive questo pezzo sferzante in cui fa notare che a Barletta non comandano più i barlettani (che come si sa, sono amanti ai frastieri), invitando i concittadini a farsene una ragione... con l'emblematica chiusura del ritornello:

Appundètv i gicchìtt
ca mò pess l'assessòr, u Mariùl
è mò a cuss Sènd, ca l'hanna accèit
achiudìtv tutt l'òcchr ca ma bbàv a CEIT!

Abbottonate le vostre giacche (ovvero portate rispetto)
che sta passando l'assessore, il LADRO
e ora questo Santo, che possano ucciderlo
chiudete tutti gli occhi che c'è da bere l'aceto

L'ultima rivelazione di GINO è che quell'ultima parola che suona come l'ACETO, in realtà è proprio un gioco di parole con cui NOMINA esattamente quell'assessore che gli aveva rovinato il progetto.
E l'assessore non si è mai accorto di questo..... GRANDISSIMO GINO PASTORE

E ora cantiamo tutti insieme:
Scàs Teràs, ò iècch't nalta càs (sloggia teresa, trovati un'altra casa)
Ca a stu paièis cumènn'n i Barèis (che qui comandano i baresi)
Dò San R'ggìr iè amènd a lì frastìr (si sa che San Ruggiero preferisce i forestieri)
e non Prdòn a ci ca u pòr in Pr'cssiòn (e vuole meno bene a chi lo adora)
(to be continued......)
intanto cliccate su PLAY... e buon ascolto

 Home page © Copyright 2003 - 2021 Tutti i diritti riservati.
powered by dBlog CMS ® Open Source